Carl Gustav Jung, un’esperienza di pre-morte anche per il famoso psichiatra

di Marina 1

Nel 1944 Carl Gustave Young, famoso psichiatra svizzero, si ruppe un braccio in un incidente e poi ebbe un infarto. Questo insieme di eventi lo portò a sperimentare una pre-morte di cui però raccontò solamente nel 1961, nel libro autobiografico intitolato “Ricordi”.

Scrisse che dopo la morte c’è qualcosa che nessuno di noi nemmeno immagina ed è di uno splendore indescrivibile, tanto che perdere il proprio corpo terreno è un piccolo prezzo da pagare se paragonato alla possibilità di riunirsi a tutti gli altri esseri, in un’unica entità.

Nelle esperienze di pre-morte è comune il senso di pace, l’allontanamento dal proprio corpo, il vederlo dall’alto, molti raccontano della luce e di posti bellissimi.

Young, spiegò dettagliatamente il suo allontanamento dal corpo, che fu di non poco conto. Raccontò di essere andato tanto distante da uscire dalla Tera e vederla da sopra, riconoscendovi le masse e le acque, l’isola di Cylon e l’Inda. e di essersi ritrovato davanti ad una porta nella pietra verso cui andò.

Ma poi si sentì richiamato indietro dal medico che lo aveva in cura e tornò indietro, alla sua esistenza terrena, nel suo corpo. Per le tre settimane segenti continuò ad avere le visioni e infine, quando guarì, disse che da quell’esperienza ne aveva tratto la certezza che la nostra esistenza qui, in questo corpo, sia solamente un “frammento  di esistenza” e che la realtà in cui viviamo è fatta per frci credere che sia vera, quando invece è una prigione fatta per scopi sconosciuti. Young, nella sua esperienza extracorporea ebbe la sensazione che passato, presente e futuro fossero una cosa sola.

Fu dopo questa esperienza che ebbe il coraggio di intraprendere nuove strade. Durante la vita, si interessò anche di parapsicologia, di fenomeni occulti e degli UFO, a cominciare dagli anni quaranta. Ne scrisse anche un libro tre anni prima di morire.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>